Manuela Giordano

Consulente sulla sicurezza

Tutti per uno

Bernezzo (Cuneo)

Contatti

+39 340 26 58 216

obiettivosicurezza.giordano@gmail.com

Via Roma 176, Caraglio

Attività

Lo Studio segue il Datore di lavoro e la sua Azienda in tutte le fasi di progettazione, gestione ed adeguamento alle vigenti normative in materia di Sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.).

Nello specifico l'intervento di consulenza è così strutturato:

  • Stesura organigramma aziendale con relative mansioni ed eventuali deleghe;
  • Stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (Rumore, Vibrazioni, Chimico, Cancerogeno, Biologico, Stress Lavoro-Correlato);
  • Stesura del Piano di Emergenza ed Evacuazione;
  • Gestione completa pratiche Sicurezza;
  • Consulenza completa, assistenza e vigilanza;
  • Stesura del D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenze;
  • Gestione ed effettuazione delle Prove di Evacuazione;
  • Informazione, formazione ed addestramento dei Lavoratori;
  • Stesura dei Verbali di Nomina di:
    • R.S.P.P.: Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione;
    • Addetti all’Emergenza, al Pronto Soccorso, alla Prevenzione Incendi;
    • Nomina del Medico Competente;
    • Elezione Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza;
    • Partecipazione e Verbalizzazione Riunione Periodica.

Valutazione dei Rischi sul Luogo di Lavoro

La valutazione dei rischi sul lavoro è il primo importante intervento a tutela della sicurezza e salute dei lavoratori e costituisce il presupposto dell’intero sistema di prevenzione.

La disciplina generale sulla valutazione dei rischi è regolamentata dagli articoli 15, 28 e 29 del Testo Unico della Sicurezza che la definisce un obbligo del datore di lavoro.

Valutazione dei rischi in azienda

Lo Studio si occupa della elaborazione del DVR per qualsiasi tipo di azienda: dalla pettinatrice al commercialista, dal panettiere all’idraulico, dal serramentista al dentista, dall’ambulante al barista, dal fabbro all’elettricista, dall’escavatorista all’estetista, dal pasticcere al macellaio, dall’imbianchino al panettiere, dal meccanico al pizzaiolo, dall’assicuratore al muratore, dal farmacista al distributore di carburante, dal distillatore al consorzio agrario, dall’autotrasportatore all’antennista, dal catramista all’informatico, ...

Cos'è il DVR?

Il Documento di Valutazione dei Rischi è un fascicolo redatto secondo procedure che assicurino che siano esaminati tutti i rischi pertinenti (non solo quelli ovvi o immediati), verificando l'efficienza delle misure di sicurezza adottate, documentando gli esiti della valutazione ed avente data certa che descrive i possibili rischi per chi opera all'interno dell'attività.

Chi deve avere il DVR?

Il DVR è obbligatorio per tutte le Aziende, Liberi professionisti, Negozi, Uffici, ecc. con almeno 2 lavoratori, cioè due soggetti che lavorano insieme a prescindere dalla qualifica e dalla retribuzione (ad esempio due soci, un titolare ed un collaboratore, un titolare e una segretaria, ecc.), anche per coloro che a suo tempo fecero l'autocertificazione della valutazione dei rischi.

Quali sanzioni si richiano se non si dispone del DVR?

Il decreto legislativo del 9 aprile 2008 n. 81 prevede che le aziende sprovviste di questo documento con data certa, saranno considerate alla stregua di quelle che non hanno valutato i rischi e quindi saranno sanzionabili con l'arresto da 3 a 6 mesi e/o l'ammenda da € 2.500 ad € 6.400.

Oltre alla redazione del DVR è di eguale importanza anche l’aggiornamento di tale documento in prossimità della scadenza, il mancato aggiornamento del Documento di valutazione rischi comporta infatti delle salate sanzioni.

Documenti valutazione rischi in base alla tipologia di rischio e all’attività lavorativa

Differenti luoghi di lavoro e differenti attività (es. notai piuttosto che aziende agricole) comportano altrettanti differenti rischi, che quindi vanno valutati e trascritti in un apposito Documento (DVR appunto) così come dispone il D.Lgs. 81/2008: es. valutazione rischio chimico, biologico, incendio, interferenze (DUVRI), lavoratrici gestanti, radiazioni ottiche artificiali, rumore, stress lavoro correlato e vibrazioni.